La Roscilli Sora si conferma capolista dopo lo scontro al vertice

PALLACANESTRO ROSCILLI SORA – VIS NOVA 85 – 63

Parziali: 18-16; 17-15; 22-16; 28-16
Tabellini:
 
Sora: Jonikas 21, Fiorletta, Ferrari, Boffelli 25, Botticelli 4, Martini 2, Porretta, Iannarilli, Fontana 9, Laudoni 24, all. Polidori, ass. Basile-Incelli. –
Vis Nova: Procaccio 4, Marini, Leone 12, Fillari 17, Bencini, Massari 2, Moretti 10, Hunt 2, Teofili 2, Santilli 14, all. D’Annibale. –
Arbitri sigg. Caccamo – Bova
“NIENTE SCUSE!”…l’incipit rivolto da coach Polidori ai suoi giocatori, che tra infortuni, malanni di stagione, impegni professionali vari, non hanno potuto svolgere appieno il lavoro di approccio alla partite e per questo avrebbero potuto addurre scuse per eventuali prestazioni non all’altezza. Alla vigilia della gara contro la Vis Nova, ottima formazione meritatamente al secondo posto, alla sua squadra coach Polidori ha impartito istruzioni ben precise: difesa a uomo aggressiva sui piccoli con attenzione ai tiri da fuori, il cambio di marcatura sui lunghi e soprattutto la massima attenzione nel saper interpretare le proprie chiavi offensive.
Ormai è un dato di fatto, le squadre che arrivano al Palabasket Aldo Di Poce lo fanno per tentare il colpaccio battendo la capolista, e così i gialloblu della Vis Nova sono partiti arrembanti e mentalmente più organizzati nell’avvio di gara, tanto da guadagnare un parziale di +8 sui padroni di casa in casacca bianconera. Niente Paura, nell’ordine Jonikas, Fontana da 3 e Boffelli con due arresto e tiro consecutivi, ristabiliscono il vantaggio di misura. Vis Nova tenta la ripartenza ma sull’attacco fallito Boffelli non perdona e Fontana piazza un’altra bomba.
Una serie di capovolgimenti di fronte, ugualmente infruttuosi per ambo le formazioni e si arriva alla fine del primo quarto sul 18/16.
 
Nel secondo quarto si accende Laudoni (0 allenamenti per lui in settimana a causa dell’influenza, ndr), contropiede, canestro, schiacciata, rimbalzo, poi chiede troppo a sè stesso e sul tiro arretrato sbaglia e non cala la scala reale. Boffelli, si conferma uomo d’ordine e mette a posto le pedine sorane in campo. Con grande maestria 4 su 4 per lui e Roscilli Sora in vantaggio di 10 lunghezze sulla Vis Nova. Ma Boffelli, lo ricordiamo non ha completamente risolto l’infortunio all’alluce e per questo necessita di riposo, cambio e applausi per lui. Vis Nova approfittando di alcuni pasticci del quintetto di casa arriva a rosicchiare punti preziosi ed arrivare all’intervallo sul 35-31.
Boffelli di nuovo in campo nel terzo periodo, sia come marcatore che come rifinitore per i compagni, ma Vis Nova non è da meno e ribatte punto su punto. Sale di nuovo in cattedra Laudoni che mette in mostra tutto il repertorio a sua disposizione. Si comincia a vedere la differenza dei valori in campo con la Vis Nova che pur mantenendo alta la concentrazione e l’impegno non riesce ad arginare il vantaggio della Roscilli Sora. La partita si fa a tratti scontata, con Jonikas che nella parte finale mette la sua firma sul punteggio, grazie anche alla buona percentuale sui tiri dalla lunetta.
L’analisi del dopo partita conferma che in base a quanto chiesto da Polidori il compito è stato svolto con soddisfacente impegno, eccezion fatta forse per il poco gioco di squadra e molte azioni personali. Sicuramente per questo il coach chiederà la giustificazione firmata nella consueta riunione post-gara alla ripresa degli allenamenti.
Il commento a caldo del GM Iannarilli, interprete del pensiero dell’intero organico societario, ha invece ribadito un concetto fondamentale:” 16 vittorie, tanti punti segnati, tutti che ci fanno i complimenti…ovviamente non possiamo che essere felici dei risultati e lusingati dagli appellativi ridondanti che ci arrivano da più parti, sotto sotto forse sperando anche in un nostro clamoroso passo falso. E allora, come con le sirene, ci tappiamo occhi e orecchie e continuiamo a lavorare intensamente, da Cenerentola del girone che dovrà trasformarsi in principessa quando le partite e i risultati dovranno dare le risposte davvero importanti. Squadra, staff tecnico e medico, il team dirigenziale hanno ben fermo questo concetto: essere BRAVI E BELLI non sempre paga e dunque con costante umiltà si affronta e si programma ogni singolo impegno..”
Prossimo incontro casalingo sabato 16 Febbraio, ore 19,00 Palabasket Aldo Di Poce contro il sorprendente BK Grottaferrata, terzo in classifica, che sta mietendo vittime illustri in questo girone di ritorno del Campionato di Serie C Regionale.
Pallacanestro Roscilli Sora – Ufficio Stampa

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento